spacer
Casavacanze autorizzazioni in un click
Puc Comune di Sapri
Informativa IMU
Tributi ON Web

Fatturazione elettronica comune di sapri

trasparenza comune di sapri

Accesso Civico

link

LinkMate Sportello telematico

Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle Tariffe Energetiche

Frecciarossa nel Cilento - Milano - Sapri


Cosa è

Lo Sportello Unico è un servizio diretto agli imprenditori che hanno interesse ad avviare,modificare,ampliare o cessare una attivita. L’ufficio provvede a fornire tutte le informazioni concernenti gli adempimenti necessari per accedere alle procedure autorizzatorie previste dal regolamento attuativo, all`elenco delle domande di autorizzazione presentate, allo stato del loro iter procedimentale, nonché a tutte le informazioni utili e disponibili a livello regionale, comprese quelle aventi ad oggetto le attività promozionali.

Con che scopo

L’insediamento di qualsiasi attività d’impresa è soggetto ad una serie di verifiche ed è subordinata all’ottenimento di un certo numero di atti abilitativi da parte di Pubbliche Amministrazioni (Comune, Provincia, Regione, ASL, Vigili del Fuoco, Camera di Commercio, ecc.). Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) si inserisce in questo percorso autorizzativo, proponendosi come soggetto deputato a coordinare e gestire l’iter del procedimento amministrativo, mediante un’azione di raccordo tra le pubbliche amministrazioni coinvolte e ponendosi come interlocutore unico nei confronti dell’imprenditore. Lo Sportello informa, accoglie e segue tutte le pratiche rivolte verso i diversi uffici comunali e gli enti esterni coinvolti nel procedimento.



Responsabile SUAP: Anna Maria Antonia Milito

Telefono : +39 0973 - 605545

Mail: commercio@comune.sapri.sa.it

PEC: suap@pec.comune.sapri.sa.it






[ Vai all'archivio ]

 

    Pubblicata il 19.01.2016

    "Nuove imprese a tasso zero": come presentare la domanda

    "Nuove imprese a tasso zero" è l’incentivo per i giovani e le donne che vogliono avviare una micro o piccola impresa. Gli incentivi sono validi in tutta Italia e finanziano progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro. Le agevolazioni consistono in un finanziamento a tasso zero della durata massima di 8 anni, che può coprire fino al 75% delle spese totali.



    Il Ministero dello Sviluppo economico comunica che è possibile compilare, esclusivamente per via elettronica, le domande utilizzando la piattaforma informativa messa a disposizione nel sito internet di Invitalia. Le risorse finanziarie a disposizione sono pari a 50 milioni di euro.



    Iniziative ammissibili.

    Sono ammesse alle agevolazioni le iniziative attivabili su tutto il territorio
    nazionale e promosse nei principali settori dell’economia quali:

    - produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei
    prodotti agricoli;

    - fornitura di servizi alle imprese e alle persone;

    - commercio di beni e servizi;

    - turismo.


    Sono stati individuati, inoltre, settori di particolare rilevanza per lo sviluppo dell’imprenditorialità giovanile e femminile, riguardanti:

    - le attività turistico-culturali, intese come attività finalizzate alla valorizzazione e alla
    fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza;

    l’innovazione sociale, intesa come produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative.



    Per inviare la domanda è necessario effettuare i seguenti passaggi:

    - registrarsi ai servizi online di Invitalia indicando un indirizzo di posta elettronica ordinario;

    - accedere al sito riservato;

    - compilare la domanda direttamente online;

    - caricare il business plan e la necessaria documentazione.



    Le domande verranno esaminate in ordine cronologico di presentazione e, dopo la verifica formale, verranno sottoposte ad una valutazione di merito che comprende anche un colloquio con gli esperti di Invitalia.


    Le modalità operative per inviare le domande sono individuate nella Circolare direttoriale 9 ottobre 2015 n. 75445 del Ministero dello Sviluppo Economico. Alcuni chiarimenti interpretativi e precisazioni sono stati forniti con Circolare direttoriale 23 dicembre 2015 n. 100585.



    Fonte: Ministero dello Sviluppo economico

    download




vert